mercoledì 11 novembre 2009

Amalgama, le Otturazioni Dentarie al Mercurio

Le otturazioni dentarie al mercurio o amalgama, possono essere responsabili di molti disturbi, tra cui intolleranze alimentari, stanchezza cronica, mal di testa, depressione, ansia, mal di schiena, disturbi del sonno,... la gravità dei sintomi dipende da quante otturazioni al mercurio sono presenti nella vostra bocca.

L' amalgama al mercurio veniva utilizzato fino a poco tempo fa per otturare i denti curati dalla carie, con il passare del tempo il mercurio viene rilasciato dalle otturazioni e va a depositarsi in varie parti del corpo, secondo l'organizzazione mondiale della sanità, l'amalgama ovvero tutte quelle otturazioni dentali color grigio metallo che abbiamo in bocca sono la fonte principale di esposizione al mercurio per l'uomo.

Il problema secondo Lorenzo Acerra sta nel fatto che il mercurio non è stabilmente legato agli altri metalli che costituiscono l'amalgama, e con il tempo esce e va a depositarsi nell'organismo.
Un'ente canadese ha stabilito che il corpo umano può sopportare al massimo quattro otturazioni dentarie al mercurio.

Molte storie di malattie sono iniziate con l'amalgama dentale, sembra che il mercurio riduce l'autonomia enzimatica di una persona, pertanto quelle malattie che potrebbero insorgere a
60 - 70 anni, si sviluppano già a 25 - 30.

Il fatto curioso è che i dentisti sono obbligati a trattare le otturazioni dentarie di amalgama come rifiuti pericolosi, insomma è vietato buttarli nella spazzatura, e allora che cosa ci fa in bocca alle persone un materiale così pericoloso?

Si stima che almeno 30 milioni di italiani abbiano otturazioni dentarie al mercurio, pertanto se soffrite di stanchezza cronica, ansia, mal di testa, depressione, disturbi del sonno,... ma non riuscite a trovare la causa dei vostri disturbi, verificate se e quante otturazioni dentarie amalgama avete in bocca, perchè tutti questi sintomi potrebbero dipendere da esse.

In Svezia, le otturazioni dentarie al mercurio sono state tutte rimosse dalla bocca delle persone a spese dello stato, anche in Italia inizia a muoversi qualcosa, molto interessante è il libro "denti Tossici" di Lorenzo Acerra un chimico che studia da anni gli effetti del mercurio sul corpo umano e spiega tutti i retroscena del caso amalgama.

Cosa fare se avete otturazioni dentarie amalgama in bocca?
La migliore cosa da fare sarebbe farle rimuoverle e sostituirle con otturazioni di resina, Acerra avverte però che bisogna agire con cautela, bisogna togliere solo un'amalgama alla volta, e aspettare qualche settimana prima di rimuovere le sucessive.

Inoltre sono necessarie tutta una serie di protezioni dai vapori di mercurio derivanti dalla polverizzazione dell'amalgama prodotta dal trapano del dentista.
Bisogna evitare che vapori e frammenti di amalgama respirati o deglutiti dal paziente.
I vapori di mercurio rliasciati dall'amalgama sono molto pericolosi, la nuvola di mercurio prodotta da una rimozione non protetta produce un'esposizione acuta al mercurio in pochi secondi, con danni ancora più gravi rispetto a quando l'amalgama rimaneva in bocca.

Anche con una rimozione protetta dell'amalgama è possibile che lievi quantità di mercurio vengano assorbite dall'organismo, ma un dentista esperto in rimozioni di amalgama sarà in grado di operare producendo meno danni possibili.
Per rimuovere la vostra amalgama è opportuno pertanto trovare un dentista consapevole dei danni prodotti dal mercurio sulla salute, e che operi rimozioni protette.

Per approfondire: Denti Tossici di Lorenzo Acerra, Macroedizioni

Nessun commento:

Come Curare le Emorroidi Metodo Olistico

Come Curare la Candida

Privacy

CookiesI cookies sono piccoli file di testo che vengono installati da parte di un sito Web sul browser dell’Utente e che registrano alcune informazioni relative alla sua attività di navigazione; tali dati, se i cookies non vengono disabilitati, vengono comunicati al sito che li ha installati ogni qualvolta l’Utente torna a visitarli.Questo sito non installa in modo automatico cookies di alcun genere.Per pubblicare gli annunci uesto sito utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti quali Google. In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci al fine di utilizzare questi dati raccolti (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Uno di questi cookies utilizzato da Google è chiamato DART. L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per gli utenti in base alla loro visita a questo sito e ad altri siti Internet: in questo modo saranno visualizzati annunci più pertinenti sia con i temi trattati nel sito che con l’inclinazione dei visitatori. Gli utenti possono reperire più informazioni, conoscere le opzioni disponibili e scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.

Disclaimer:

Questo sito è una raccolta di informazioni su libri, rimedi e prodotti naturali utili alla soluzione delle più svariate patologie, l'autore di questo sito declina ogni responsabilità sulla validità di tali metodi o prodotti , il lettore si assume la piena responsabilità dei rischi connessi a qualunque forma di trattamento, i consigli riportati in questo sito non possono sostituire alcun trattamento medico, se sospettate di avere problemi di salute rivolgetevi al vostro medico.