mercoledì 23 febbraio 2011

Clistere o Enteroclisma

Cos'è e come si esegue un Clistere

Il clistere è una pratica utilissima per tutte le patologie, serve a depurare l'organismo accelerare l'eliminazione delle feci indurite e delle sostanze tossiche, il clistere permette di pulire il colon rapidamente.
Grazie al clistere il corpo risparmia notevoli quantità di energia da dedicare alla guarigione.
Per eseguire un clistere, si acquista in farmacia l'apposito kit composto da sacco, tubo di gomma e cannuccia con rubinetto, per il clistere si usa la cannuccia piccola quella grande viene usata per lavaggi vaginali.

Modalità di esecuzione del clistere

Si eseguono 6 clistere a giorni alterni, successivamente tutte le volte che se ne sente il bisogno.
Occore 1 litro e mezzo di acqua ad una temperatura leggermente superiore a quella corporea, aggiungere un cucchiaio di sale marino integrale e scioglierlo.
Per eseguire un clistere, il sale deve essere esclusivamente sale marino integrale acquistato in erboristeria, o in negozi di alimenti biologici, assolutamente non usare sale raffinato da tavola o sale marino iodato.

Si possono aggiungere al liquido del clistere un cucchiaio di miele e un cucchiaio di olio d'oliva, il miele è molto consigliato.

Appendere il sacco del clistere in posizione elevata, almeno 1 metro e mezzo, collegare tutti i componenti del kit per il clistere, cannula, rubinetto, applicare il beccuccio sottile all'imboccatura a vite.
Versare nel contenitore del clistere il liquido preparato, aprire il rubinetto e farne fuoriuscire una piccola quantità per eliminare l'aria della cannula.

Ungere leggermente il beccuccio o l'ano con una crema neutra oppure olio d'oliva o burro, disporre pavimento un asciugamano, sdraiarsi, la posizione ideale per eseguire un clistere è coricati sul fianco destro con le gambe raccolte in posizione fetale.

Inserire la cannula nell'ano, aprire lentamente il rubinetto, con il primo clistere lo stimolo di rigetto potrebbe essere immediato, quindi provvedere a svuotarsi e riprendere da capo.
Quando il liquido del clistere raggiunge feci bloccate si potrebbe sentire di mal di pancia, provare a resistere almeno 10 secondi, il dolore dovrebbe scomparire quando il liquido del clistere supera il blocco.

Se il dolore non scompare interrompere il flusso dell'acqua ed eventualmente scaricarsi.
Quando tutto il liquido del clistere è entrato girarsi a pancia in su e massaggiare delicatamente l'addome per 1-3 minuti.
Se arriva un forte stimolo a scaricarsi procedere, altrimenti attendere il tempo indicato.

I primi 2 clistere vanno fatti da 1,5 litri, successivamente eseguire clistere da 2 litri.

Per Approfondire:

Pierre Pellizzari Ripulire i Propri Organi
Living Natura Apparecchio Clistere

Idrocolonterapia

Benefici dell'Idrocolonterapia

L'idrocolonterapia è un intervento mirato alla pulizia dell'intestino.
Con il passare degli anni l'intestino tende ad ostruirsi a causa di feci incrostate che si attaccano alle pareti, tende a funzionare male a causa di parassiti che vi si annidano e non vengono espulsi con le feci.

L'idrocolonterapia è in grado di ripulire l'intestino da qualsiasi incrostazione o parassita e ripristinarne il regolare funzionamento, ricordiamo che un intestino ben funzionante permette una defecazione regolare priva di sforzo, senza stitichezza o diarrea, e senza puzza esagerata.
L'intervento di idrocolonterapia si esegue presso una clinica specializzata, non è invasivo ne doloroso.

L'idrocolonterapia è un intervento che dura dai 30 ai 45 minuti, consiste in un clistere eseguito con l'aiuto di una macchina, viene inserita attraverso l'ano una sonda che consente sia l'ingresso del liquido di lavaggio che dell'espulsione delle feci e dei residui rimasti nel colon.
L' idrocolonterapia si esegue distesi su un lettino da massaggio, girati su un fianco, il terapeuta inserisce la sonda nell'ano, la macchina apposita invia acqua alla temperatura e alla pressione adeguate, alternando fasi di riempimento a fasi di svuotamento.

Durante lo scarico feci, residui e parassiti vengono convogliati all'esterno verso un tubo di vetro retroilluminato attraverso il quale è possibile vedere cosa esce.
L'idrocolonterapia è un trattamento indolore e i vantaggi in termini di miglioramento delle condizioni fisiche sono notevoli, stitichezza o diarrea vengono eliminate, la defecazione avviene in tempi regolari evitando che l'organismo assorba tossine, si recupera energia e molti disagi fisici spariscono.

Tutte le terapie della medicina alternativa per la cura di malattie gravi richiedono in primis la pulizia del colon e l'esecuzione dell'idrocolonterapia.

Per Approfondire:

Associazione Italiana di Idrocolonterapia www.idrocolon.it
Pierre Pellizzari Ripulire I Propri Organi
Luigi Mazzuca Idrocolonterapia

venerdì 11 febbraio 2011

Il Segreto Della Guarigione Quantica

Il Segreto della Guarigione Quantica

Il segreto della guarigione quantica ci insegna una straordinaria tecnica di guarigione facile da usare e che non necessita di particolari conoscenze, e che tutti possono imparare!
La guarigione avviene con la consapevolezza del problema che ha generato la malattia, la guarigione inizia quando la persona acquista la consapevolezza del problema.

Con la guarigione quantica la persona curata riceve una guarigione profonda, anche il guaritore ne ricava enormi benefici e una sensazione di benessere immediata e prolungata.
Il segreto della guarigione quantica è un libro scritto dal dottor Frank Kinslow, egli illustra come la consapevolezza, abbia il potere di guarirci, puoi diventare consapevole di un mal di testa, di un atrosi, di un' indigestione, di un qualsiasi disturbo del corpo più o meno grave, la consapevolezza con le sue doti organizzatrici mette tutto a posto e avvia i processi di guarigione.

Si tratta di un processo di guarigione veloce profondo e comprovato, che guarisce sia il corpo che la mente.
Il segreto della guarigione quantica si impara facilmente ed è efficace da subito.
La pura consapevolezza permette di ottenere e creare ogni cosa, e il livello della consapevolezza determina la qualità della nostra vita.

La guarigione quantica è un metodo immediato che si può usare per guarire se stessi e anche nell’ambito di una professione medica o di guaritore.

Per saperne di più:

Il Segreto della Guarigione Quantica

Sale di Epsom per la Pulizia del Fegato

Il Sale di Epsom per la Pulizia del Fegato

Il sale di epsom è un prodotto antichissimo, la epsomite (magnesio solfato) è noto come sale di epsom, sale inglese, o sale amaro, per il suo caratteristico sapore amaro.
Scoperto nei depositi di evaporazione delle sorgive di Epsom, in Inghilterra, viene utilizzato sin dai tempi remoti per la depurazione dell’organismo e, dello spirito.

Il Sale di Epsom è indispensabile per la pulizia del fegato, il sale di epsom permette di eliminare senza effetti collaterali i calcoli al fegato ed al dotto biliare come descritto in dettaglio nel libro di Andreas Moritz Guarire il Fegato con il Lavaggio Epatico.
La pulizia con il sale di epsom si migliora la digestione, si attenuano o si eliminano una serie di dolori alle spalle, avambracci, parte superiore della schiena.

Il sale di epsom si può considerare un naturale lassativo non irritante per le mucose intestinali. Il sale di epsom si utilizza anche durante il bagno disciolto in acqua, per la disintossicazione della pelle, inoltre viene consigliato un bagno in acqua con sale di epsom prima di iniziare la meditazione.

Modalità d'uso: si consiglia l'assunzione di 3 g. ( un cucchiaio) di sale di epsom in polvere disciolto in un bicchiere d'acqua.
Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

Per saperne di più:

Il Sale di Epsom

Sale di Epsom per il Lavaggio del Fegato

Sale di Ep­son Csm IL VERO E PRO­PRIO LAVAG­GIO DEL FEGATO

Articolo tratto dal libro "Guarire il Fe­ga­to con il Lavag­gio Epati­co"

Ore 18:00
Ag­giungere quat­tro cuc­chi­ai di sali di Ep­som (solfa­to di mag­ne­sio) a tre bic­chieri da cir­ca 33 mi di ac­qua fil­trati in una broc­ca: otteniamo quat­tro porzioni da 3 quar­ti di bic­chiere cias­cu­na.
Bere la pri­ma porzione (3 quar­ti di bic­chiere): si può bere qualche sor­so di ac­qua subito dopo per elim­inare l'amaro in boc­ca causato dal sale di epsom, eventualmente ag­giun­gere un po' di suc­co di limone al sale di epsom per miglio­rare il sapore.

Il sale di epsom può essere bevuto con una can­nuc­cia di plas­ti­ca per evitare il coin­vol­gi­men­to delle pa­pille gus­ta­tive sul­la lin­gua; oppure provare a tap­par­si il na­so men­tre si beve, può es­sere utile lavar­si i den­ti subito dopo o sci­ac­quare la boc­ca con bi­car­bon­ato di so­dio.
Il sale di Ep­som serve a di­latare i dot­ti bil­iari ren­den­do più sem­plice il pas­sag­gio dei cal­coli.

(In caso di allergia al sale di Ep­som us­are le stesse dosi di cit­ra­to di mag­ne­sio.)

Togli­ere dal frig­orif­ero gli agru­mi da usare suc­ces­si­va­mente, lasciarli scal­dare a tem­per­atu­ra am­bi­ente.

Ore 20:00
Bere la sec­on­da dose (3 quar­ti di bic­chiere) di sale di Ep­som.

Ore 21:00
Se non avvertite movi­men­ti in­testi­nali fi­no a ora e non avete com­ple­ta­to lo svuo­ta­men­to del colon du­rante le ven­ti­quat­tro ore trascorse, fare un clis­tere di ac­qua che darà il via a una se­rie di movi­men­ti in­testi­nali.

Ore 21:45
Lavare bene i pom­pel­mi (o i limoni e le arance), spreme­rli con le mani e rimuovere la pol­pa. Servono 3 quar­ti di bic­chiere di suc­co: ver­sare il suc­co e mez­zo bic­chiere di olio di oli­va nel­la broc­ca da mez­zo litro cir­ca, chi­udere bene e scuotetela forte per una venti­na di volte o fi­no a quan­do la soluzione non sarà ben dilui­ta.
L'ide­ale sarebbe bere ques­ta mis­cela

Ore 22:00
Se avver­tite an­co­ra la ne­ces­sità di an­dare in bag­no, potete ri­tar­dare ques­ta fase di al­tri 10 minu­ti.

Ore 22:00
Po­sizion­at­evi al fi­an­co del let­to (non sede­te­vi) e bevete il prepara­to, se pos­si­bile, tut­to di un fi­ato. Al­cune per­sone preferiscono berlo uti­liz­zan­do una grande can­nuc­cia di plas­ti­ca. Pare che il meto­do più ef­fi­cace con­sista nel berlo tap­pan­dosi il na­so. Se nec­es­sario, as­sumete un po' di miele tra un sor­so e l'al­tro per aiu­tarvi a in­gerire la mis­cela. La mag­gior parte delle per­sone,tut­tavia, non ha prob­le­mi a berlo tut­to d'un fi­ato: co­munque non imp­ie­gate­ci più di 5 minu­ti (so­lo le per­sone anziane o de­boli po­tran­no imp­ie­gar­ci di più).

Per Saperne di più:

Guarire il Fegato con il Lavaggio Epatico

Il Sale di Epsom

Come Curare le Emorroidi Metodo Olistico

Come Curare la Candida

Privacy

CookiesI cookies sono piccoli file di testo che vengono installati da parte di un sito Web sul browser dell’Utente e che registrano alcune informazioni relative alla sua attività di navigazione; tali dati, se i cookies non vengono disabilitati, vengono comunicati al sito che li ha installati ogni qualvolta l’Utente torna a visitarli.Questo sito non installa in modo automatico cookies di alcun genere.Per pubblicare gli annunci uesto sito utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti quali Google. In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci al fine di utilizzare questi dati raccolti (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Uno di questi cookies utilizzato da Google è chiamato DART. L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per gli utenti in base alla loro visita a questo sito e ad altri siti Internet: in questo modo saranno visualizzati annunci più pertinenti sia con i temi trattati nel sito che con l’inclinazione dei visitatori. Gli utenti possono reperire più informazioni, conoscere le opzioni disponibili e scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.

Disclaimer:

Questo sito è una raccolta di informazioni su libri, rimedi e prodotti naturali utili alla soluzione delle più svariate patologie, l'autore di questo sito declina ogni responsabilità sulla validità di tali metodi o prodotti , il lettore si assume la piena responsabilità dei rischi connessi a qualunque forma di trattamento, i consigli riportati in questo sito non possono sostituire alcun trattamento medico, se sospettate di avere problemi di salute rivolgetevi al vostro medico.