martedì 12 marzo 2013

Cibi Che Danneggiano il Cervello


 Cibi Che Danneggiano il Cervello


Il consumo eccessivo di alcuni cibi, può danneggiare il cervello. 
 
Questi cibi possono danneggiare il cervello, diminuire la capacità di apprendimento, ridurre la memoria, in alcuni casi se consumati per molti anni possono provocare il morbo di Alzheimer.

Vediamo quali sono questi alimenti  e che cosa si può fare a riguardo...


Il nemico numero 1 del cervello è il fruttosio

In uno studio  UCLA del 2012, pubblicato nel Journal of Physiology, i ricercatori hanno scoperto che una dieta ad alto contenuto di fruttosio può a lungo andare danneggiare la memoria e la capacità di apprendimento.

Oltre ai danni  al cervello, una dieta ad alto contenuto di fruttosio può anche portare all’insulino-resistenza,  al diabete di tipo 2 e all’ accumulo eccessivo di grasso.

Una dieta ad alto contenuto di fruttosio, influisce negativamente sui livelli di trigliceridi nel sangue e sulle piccole particelle dense di colesterolo LDL che causano placche nelle arterie.

Consumare troppo fruttosio può provocare:

Danni al cervello con disturbi della memoria e dell'apprendimento

aumento del rischio di diabete e aumento del rischio di malattie cardiache

grasso corporeo in eccesso

 

Purtroppo con l’alimentazione  odierna consumiamo grandi quantità di fruttosio senza nemmeno saperlo, il fruttosio è contenuto in tutte le bevande analcoliche, bevande energizzanti, succhi di frutta confezionati, succo d'arancia confezionato, cibi spazzatura trattati, come torte e caramelle, ma anche in salse, condimenti, ketchup, etc.  

Con un minimo di attenzione è possibile ridurre notevolmente il consumo di fruttosio, farsi da soli i succhi di frutta e verdura freschi, basta acquistare una centrifuga e il gioco è fatto,  bere te’ o altre bevande preparate in casa al posto delle bevande zuccherate o dei succhi di frutta confezionati, dolcificare con la stevia al posto dello zucchero.

Ridurre il consumo di ketchup miscelandolo con senape o salsa piccante.

Mangiare il più possibile cibi fatti in casa, succhi di frutta e verdura freschi preparati da se, i dolci se possibile farli in casa o consumare prodotti freschi di pasticceria.

La frutta contiene anch’essa fruttosio, ma in contiene quantità MOLTO minore di  succhi di frutta, bibite zuccherate e cibo spazzatura zuccherato.

La frutta contiene  fitonutrienti, antiossidanti e fibre che contrastano  gli effetti negativi del fruttosio.

La quantità di fruttosio contenuta varia a seconda del tipo di frutti,  ad esempio  lime e limoni contengono una quantità di fruttosio praticamente nulla, e solo 3-4 grammi di carboidrati totali in un limone o un lime intero, mentre un’arancia contiene 6 grammi di fruttosio e 25 grammi di zucchero.


Oltre al Fruttosio ci sono altri  alimenti che DANNEGGIANO il  cervello:

I grassi trans – sono fortemente infiammatori e danneggiano le membrane cellulari in tutto il corpo, evitare gli oli idrogenati negli alimenti trasformati e nei cibi fritti.

Il mercurio - il mercurio è presente in certi  tipi di pesce come il tonno, lo squalo, il pesce spada,  ecc., può provocare effetti negativi a lungo termine sul cervello.

Basta  limitare il consumo di questi tipi di pesce ad un paio di volte al mese e mangiare pesci più piccoli come il salmone, la trota,… per ridurre le quantità di mercurio.

Gli alimenti a base di grano – Il grano contiene  composti chiamati "esorfine" che hanno un effetto sul cervello simile a quello della droga. Questo spiega perché per le persone è così difficile rinunciare al  pane, cereali, pasta, e derivati, questi cibi generano una leggera dipendenza senza che tu te ne renda conto.

 

Cibi che proteggono il cervello e gli altri organi:

 

La curcuma è una delle spezie più antiossidanti e che protegge anche il cervello, infatti  In India, dove il consumo di spezie e di curcuma è elevato, l’incidenza della malattia di Alzheimer è tra le più basse al mondo, e questo dimostra gli effetti di protezione della curcuma sul cervello.

I grassi omega 3 DHA e EPA dell'olio di pesce proteggono il cervello dai danni nel corso degli anni.


Fonte Articolo:

Mike Geary - Nutrizionista Specialista Certificato

domenica 10 marzo 2013

Melatonina e Invecchiamento.


Melatonina e Invecchiamento

E' possibile ritardare l'invecchiamento?
Che relazione intercorre tra melatonina invecchiamento e salute?

C'è chi sostiene che la melatonina e la ghiandola pineale sono i direttori d'orchestra dell'invecchiamento e della salute....

La melatonina è una sostanza prodotta dall'organismo in gran parte durante le ore notturne, la melatonina viene prodotta  dalla ghiandola pineale e la sua funzione è quella di di regolare i ritmi circadiani, i cicli del sonno - veglia, i cicli ormonali.

La melatonina è una sorta di regolatore biologico dei cicli dell'organismo e ne garantisce il perfetto equilibrio e un ottimale funzionamento.

Con il trascorrere degli anni, la produzione di melatonina tende a diminuire, meno melatonina in circolo  produce lo squilibrio dei ritmi che ho accennato prima, determinando problemi di vario genere come l'insonnia.

Il Dottor Walter Pierpaoli ha studiato per molti anni le relazioni tra melatonina e invecchiamento, ed è giunto alla conclusione che la diminuzione di melatonina viene interpretata dall'organismo come un ordine di invecchiamento.

Walter Pierpaoli sostiene che l'integrazione per via orale di melatonina possa rallentare gli effetti dell'invecchiamento.

La diminuzione della quantità di melatonina prodotta causa l'invecchiamento, se ristabiliamo la quantità di melatonina nell'organismo, si riequilibrano  i cicli sonno veglia, i ritmi circadiani e i cicli ormonali, riportandoli ad un regolare funzionamento, ne deriva una notevole sensazione di benessere, si dorme meglio, ci si sveglia riposati e pieni di energia vitale, e addirittura si dovrebbe poter vivere più a lungo e in piena salute fino in tarda età.

Esperimenti di laboratorio del dottor Pierpaoli hanno dimostrato che somministrando melatonina ad alcuni topolini, questi vivevano più a lungo di altri a cui la melatonina non era stata somministrata.

Il Dottor Walter Pierpaoli consiglia l'assunzione di 3 mg di melatonina la sera, mezz'ora prima di coricarsi.

Il Dottor Walter Pierpaoli é medico chirurgo, ricercatore medico, scopritore dei benefici della melatonina e autore di vari bestsellers tra i quali La fonte della giovinezza,  Melatonina: abbiamo in noi l'ormone che ci impedirà di invecchiare? e La chiave della vita con la melatonina.

Il Fattore Brucia Grasso del Dr. Charles D.C


Il Fattore Brucia Grasso del Dottor Charles D.C

Il Fattore brucia grasso è un programma per dimagrire molto conosciuto negli Stati Uniti, da un pò di tempo è arrivato in Italia.

Il fattore brucia grasso è a cura del Dottor Charles, nutrizionista e chiropratico certificato, professionista del benessere, e autore del Fattore Brucia Grasso.

Il dottor Charles dirige la clinica di Fisher nell'Indiana, il suo metodo per dimagrire è ora disponibile online ad un prezzo molto vantaggioso, dove viene spiegato il Fattore brucia grasso, in un 'ebook  in lingua italiana.


In cosa consiste il Fattore Brucia Grasso?

Il fattore brucia grasso è un programma per dimagrire  che si basa su 2 concetti fondamentali:

  1. Le donne hanno più difficoltà a dimagrire degli uomini
  2. Per dimagrire velocemente il fegato deve funzionare bene 


1)Perchè le donne hanno più difficoltà a dimagrire?

Quando si tratta di dimagrire le donne sono in netto svantaggio, è geneticamente dimostrato che le donne hanno più difficolta a perdere peso degli uomini, tutto questo risale ai tempi dei nostri antenati, e il fattore brucia grasso tiene conto di queste differenze.

L'uomo geneticamente è programmato per non accumulare grasso e peso inutile, egli doveva essere magro forte e veloce per cacciare  e procurare il cibo alla famiglia, doveva essere magro forte e veloce  per nutrire e  difendere la propria famiglia.

La donna geneticamente è fatta per accumulare grasso e mantenerlo nel tempo, perche doveva sopravvivere per nutrire la prole, anche per lunghi periodi di carestia.
Le donne sono programmate per accumulare più grasso possibile e non perderlo, il grasso serviva per garantirle una riserva di energia per partorire, allattare e allevare i figli .

Questo è un programma genetico di sopravvivenza della specie in un mondo antico in cui non esistevano sicurezze, oggi le cose sono cambiate, ma il patrimonio genetico che ci portiamo appresso è sempre quello.

Il fattore brucia grasso tiene conto di queste differenze genetiche tra uomini e donne.


2) Cosa c'entra il fegato con la difficoltà a dimagrire?

Il fattore brucia grasso sostiene che  la difficoltà a dimagrire dipende dal fegato intasato e malfunzionante a causa di tossine accumulate nel tempo.

Una disfunzione del fegato può determinare un notevole aumento di peso, con un accumulo di grasso nella zona addominale, e in molte altre parti del corpo
Se il fegato funziona male, è molto difficile dimagrire, questo è uno dei principali motivi per cui più diventiamo vecchi e più diventiamo grassi.

Ti sei mai chiesto il motivo per cui quando interrompi una dieta riprendi velocemente tutti i chili persi?

Il motivo dipende dal malfunzionamento del fegato, il fattore brucia grasso sostiene che ripulendo e ripristinando il funzionamento del fegato, l'organismo diventa automaticamente una macchina brucia grasso.

Il fattore brucia grasso sostiene che prima di iniziare una qualsiasi dieta o programma per dimagrire è fondamentale depurare il fegato e l'organismo dalle tossine accumulate, prima di iniziare una dieta il corpo deve essere sano.

Il segreto del fattore brucia grasso è proprio un programma che prevede in primis la depurazione del fegato e dell'organismo.

Recapitolando il fattore brucia grasso prevede:

  1. La depurazione del fegato e dell'organismo per accelerare il metabolismo
  2. Specifici cibi brucia grasso salutari e deliziosi ed economici
  3. 15 minuti di esercizi 3 volte alla settimana
  4. Il motivo per cui molte diete falliscono, il successo del fattore brucia grasso, il dimagrimento visto da un'altra prospettiva, l'accelerazione del metabolismo. 
  5. Un programma passo passo economico e facile da seguire per perdere peso e non recuperarlo mai più, recuperando la salute e accelerando il metabolismo.
Il fattore brucia grasso sostiene che per dimagrire non occorrono diete drammatiche, e nemmeno ammazzarsi di esercizi in palestra, ma bisogna risolvere alla radice il motivo per cui il corpo fatica a perdere il grasso in eccesso, rimettendo in salute l'organismo e rimettendo in funzione la naturale macchina brucia grasso. 

Per Maggiori Informazioni: Il Fattore Brucia Grasso

 

   

venerdì 8 marzo 2013

Psoriasi Mai Più di Barbara Brown


Psoriasi Mai Più di Barbara Brown























Ebook Psoriasi Mai Più di Barbara Brown 76 pagine.

Metodo naturale spiegato passo per passo per curare qualsiasi tipo di Psoriasi in meno di 3 giorni.
Mai Più Psoriasi è il risultato di 5 anni di ricerche e test per risolvere alla radice il problema della psoriasi eliminando le cause, risolvendo il disagio, prevenendo il ritorno.


Psoriasi Mai Più spiega:

  1. Cos'è la psoriasi e perchè si forma
  2. Di quale tipologia di psoriasi stai soffrendo
  3. Cause della psoriasi e cosa fare a riguardo
  4. Come prevenire l'artrite psoriasica
  5. Rischi della psoriasi e come evitarli
  6. Sintomi della psoriasi
  7. Come curare la psoriasi velocemente
  8. I migliori 12 rimedi casalinghi per curare la psoriasi
  9. I migliori 7 prodotti da bagno per sbarazzarsi del prurito
  10. I migliori 10 cibi per curare la psoriasi
  11. I 3 cibi da evitare per curare la psoriasi
  12. 3 integratori alimentari per curare la psoriasi
  13. Medicazioni per trattare la psoriasi
  14. Guarigione rapida dalla psoriasi con il programma Detox
  15. Come evitare di grattare squame e lesioni della pelle causate dalla psoriasi
  16. 7 passi per curare rapidamente la psoriasi
  17. Quando si è guariti dalla psoriasi
Psoriasi Mai Più è un programma completo passo passo che ti guiderà alla completa e definitiva guarigione dalla psoriasi.

Per Maggiori Informazioni Clicca Quì:  Psoriasi Mai Più

domenica 3 marzo 2013

La Melatonina


La Melatonina

La melatonina è una sostanza normalmente presente nel nostro organismo che viene prodotta dalla ghiandola pineale detta anche epifisi.
La melatonina è una sostanza dal potenziale notevole, la produzione di melatonina serve alla regolazione del ciclo sonno -  veglia, infatti la principale funzione della melatonina è quella di dare all'organismo le informazioni sulla durata del giorno e della notte, la melatonina serve a far si che il nostro organismo si adatti all'ambiente circostante.

La produzione di melatonina avviene maggiormente durante le ore notturne, ma con l’avanzare dell’età decresce sensibilmente, tanto che alcuni esperti ritengono il calo della produzione della melatonina come responsabile dell'invecchiamento.

La diminuita produzione di melatonina è ritenuta  la causa dei disturbi del sonno tipici delle persone che hanno superato la mezza età, infatti più si invecchia e meno si dorme.

Molte persone che soffrono di insonnia hanno riscontrato che con l'assunzione di melatonina per via orale, la qualità del sonno migliora, diminuiscono i risvegli notturni, inoltre con l'assunzione di  melatonina ci si addormenta più in fretta.

La melatonina consente di dormire meglio la notte e di essere più svegli, attivi e riposati durante le attività del giorno, con miglioramento della qualità della vita, la melatonina viene spesso utilizzata da persone che hanno squilibri dei ritmi sonno veglia causati da lavoro notturno, o cambi di fuso orario (jet -lag).

La produzione della melatonina inizia a diminuire gia dopo i 45 anni.

La melatonina è reperibile in commercio come integratore alimentare sotto forma di compresse in tutte le farmacie.

Come Curare le Emorroidi Metodo Olistico

Come Curare la Candida

Privacy

CookiesI cookies sono piccoli file di testo che vengono installati da parte di un sito Web sul browser dell’Utente e che registrano alcune informazioni relative alla sua attività di navigazione; tali dati, se i cookies non vengono disabilitati, vengono comunicati al sito che li ha installati ogni qualvolta l’Utente torna a visitarli.Questo sito non installa in modo automatico cookies di alcun genere.Per pubblicare gli annunci uesto sito utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti quali Google. In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci al fine di utilizzare questi dati raccolti (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Uno di questi cookies utilizzato da Google è chiamato DART. L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per gli utenti in base alla loro visita a questo sito e ad altri siti Internet: in questo modo saranno visualizzati annunci più pertinenti sia con i temi trattati nel sito che con l’inclinazione dei visitatori. Gli utenti possono reperire più informazioni, conoscere le opzioni disponibili e scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.

Disclaimer:

Questo sito è una raccolta di informazioni su libri, rimedi e prodotti naturali utili alla soluzione delle più svariate patologie, l'autore di questo sito declina ogni responsabilità sulla validità di tali metodi o prodotti , il lettore si assume la piena responsabilità dei rischi connessi a qualunque forma di trattamento, i consigli riportati in questo sito non possono sostituire alcun trattamento medico, se sospettate di avere problemi di salute rivolgetevi al vostro medico.