martedì 12 marzo 2013

Cibi Che Danneggiano il Cervello


 Cibi Che Danneggiano il Cervello


Il consumo eccessivo di alcuni cibi, può danneggiare il cervello. 
 
Questi cibi possono danneggiare il cervello, diminuire la capacità di apprendimento, ridurre la memoria, in alcuni casi se consumati per molti anni possono provocare il morbo di Alzheimer.

Vediamo quali sono questi alimenti  e che cosa si può fare a riguardo...


Il nemico numero 1 del cervello è il fruttosio

In uno studio  UCLA del 2012, pubblicato nel Journal of Physiology, i ricercatori hanno scoperto che una dieta ad alto contenuto di fruttosio può a lungo andare danneggiare la memoria e la capacità di apprendimento.

Oltre ai danni  al cervello, una dieta ad alto contenuto di fruttosio può anche portare all’insulino-resistenza,  al diabete di tipo 2 e all’ accumulo eccessivo di grasso.

Una dieta ad alto contenuto di fruttosio, influisce negativamente sui livelli di trigliceridi nel sangue e sulle piccole particelle dense di colesterolo LDL che causano placche nelle arterie.

Consumare troppo fruttosio può provocare:

Danni al cervello con disturbi della memoria e dell'apprendimento

aumento del rischio di diabete e aumento del rischio di malattie cardiache

grasso corporeo in eccesso

 

Purtroppo con l’alimentazione  odierna consumiamo grandi quantità di fruttosio senza nemmeno saperlo, il fruttosio è contenuto in tutte le bevande analcoliche, bevande energizzanti, succhi di frutta confezionati, succo d'arancia confezionato, cibi spazzatura trattati, come torte e caramelle, ma anche in salse, condimenti, ketchup, etc.  

Con un minimo di attenzione è possibile ridurre notevolmente il consumo di fruttosio, farsi da soli i succhi di frutta e verdura freschi, basta acquistare una centrifuga e il gioco è fatto,  bere te’ o altre bevande preparate in casa al posto delle bevande zuccherate o dei succhi di frutta confezionati, dolcificare con la stevia al posto dello zucchero.

Ridurre il consumo di ketchup miscelandolo con senape o salsa piccante.

Mangiare il più possibile cibi fatti in casa, succhi di frutta e verdura freschi preparati da se, i dolci se possibile farli in casa o consumare prodotti freschi di pasticceria.

La frutta contiene anch’essa fruttosio, ma in contiene quantità MOLTO minore di  succhi di frutta, bibite zuccherate e cibo spazzatura zuccherato.

La frutta contiene  fitonutrienti, antiossidanti e fibre che contrastano  gli effetti negativi del fruttosio.

La quantità di fruttosio contenuta varia a seconda del tipo di frutti,  ad esempio  lime e limoni contengono una quantità di fruttosio praticamente nulla, e solo 3-4 grammi di carboidrati totali in un limone o un lime intero, mentre un’arancia contiene 6 grammi di fruttosio e 25 grammi di zucchero.


Oltre al Fruttosio ci sono altri  alimenti che DANNEGGIANO il  cervello:

I grassi trans – sono fortemente infiammatori e danneggiano le membrane cellulari in tutto il corpo, evitare gli oli idrogenati negli alimenti trasformati e nei cibi fritti.

Il mercurio - il mercurio è presente in certi  tipi di pesce come il tonno, lo squalo, il pesce spada,  ecc., può provocare effetti negativi a lungo termine sul cervello.

Basta  limitare il consumo di questi tipi di pesce ad un paio di volte al mese e mangiare pesci più piccoli come il salmone, la trota,… per ridurre le quantità di mercurio.

Gli alimenti a base di grano – Il grano contiene  composti chiamati "esorfine" che hanno un effetto sul cervello simile a quello della droga. Questo spiega perché per le persone è così difficile rinunciare al  pane, cereali, pasta, e derivati, questi cibi generano una leggera dipendenza senza che tu te ne renda conto.

 

Cibi che proteggono il cervello e gli altri organi:

 

La curcuma è una delle spezie più antiossidanti e che protegge anche il cervello, infatti  In India, dove il consumo di spezie e di curcuma è elevato, l’incidenza della malattia di Alzheimer è tra le più basse al mondo, e questo dimostra gli effetti di protezione della curcuma sul cervello.

I grassi omega 3 DHA e EPA dell'olio di pesce proteggono il cervello dai danni nel corso degli anni.


Fonte Articolo:

Mike Geary - Nutrizionista Specialista Certificato

Nessun commento:

Come Curare le Emorroidi Metodo Olistico

Come Curare la Candida

Privacy

CookiesI cookies sono piccoli file di testo che vengono installati da parte di un sito Web sul browser dell’Utente e che registrano alcune informazioni relative alla sua attività di navigazione; tali dati, se i cookies non vengono disabilitati, vengono comunicati al sito che li ha installati ogni qualvolta l’Utente torna a visitarli.Questo sito non installa in modo automatico cookies di alcun genere.Per pubblicare gli annunci uesto sito utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti quali Google. In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci al fine di utilizzare questi dati raccolti (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Uno di questi cookies utilizzato da Google è chiamato DART. L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per gli utenti in base alla loro visita a questo sito e ad altri siti Internet: in questo modo saranno visualizzati annunci più pertinenti sia con i temi trattati nel sito che con l’inclinazione dei visitatori. Gli utenti possono reperire più informazioni, conoscere le opzioni disponibili e scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.

Disclaimer:

Questo sito è una raccolta di informazioni su libri, rimedi e prodotti naturali utili alla soluzione delle più svariate patologie, l'autore di questo sito declina ogni responsabilità sulla validità di tali metodi o prodotti , il lettore si assume la piena responsabilità dei rischi connessi a qualunque forma di trattamento, i consigli riportati in questo sito non possono sostituire alcun trattamento medico, se sospettate di avere problemi di salute rivolgetevi al vostro medico.