lunedì 31 dicembre 2012

Coltivare e Utilizzare la Stevia Come Dolcificante Naturale


Dove Trovare piante e semi di Stevia
Coltivare la Stevia
Ottenere il Dolcificante


Delle proprietà dolcificanti della stevia ho già parlato in un precedente post, oggi vedremo dove trovare la pianta o i semi, come coltivarla e come ottenere il prodotto finito!

Semi e piante di stevia si possono trovare presso vivai specializzati, di seguito riporto alcuni link dal quale è possibile ordinarli online e riceverli a casa tramite posta o corriere espresso:

  • http://ebay.it  Tramite il sito di aste online ebay.it digitare "piante stevia" appare un elenco di venditori online sia di piante che di semi 
  • Il lavandeto di assisi  vivaio da cui è possibile ordinare le piante di stevia
  • semi di stevia  a questo link è possibile acquistare le bustine contenenti semi di stevia
  • http://www.vivaiostevia.it/  vivaio specializzato in piantine di stevia

Per la produzione del dolcificante si utilizzano le foglie di stevia, quindi dobbiamo concentrarci su come ottenere piante con foglie grandi sane e belle.
La stevia è una pianta piuttosto infestante, si propaga rapidamente, infatti veniva chiamata "pianta pioniera".

Coltivare la stevia è piuttosto facile, essa è facile da seminare e da trapiantare, se togliamo un ramo dalla pianta di stevia e lo seminiamo nel terreno, esso emette radici diventando una nuova pianta.

A seconda del tipo di terreno in cui cresce, la stevia  cambia le sue caratteristiche, se la stevia cresce in un terreno argilloso svilupperà fusto lungo, foglie piccole, minor potere dolcificante, in un terreno sciolto ovvero un terreno  più elastico, che lascia penetrare  l’acqua, e che non si asciuga facilmente la stevia avrà un fusto meno lungo e corposo, foglie grandi e con alto potere dolcificante.

Abbiamo detto che il dolcificante di stevia si ottiene dalle foglie.
Per coltivare la stevia è possibile acquistare le piantine oppure i semi.
 
 
Semi di stevia: La Semina 
 
 
La terra ideale per la coltivazione della stevia è composta da 60 % di torba bianca e 40 % di torba scura in miscuglio assieme ad 1 kg di concime per metro cubo di terra.

La stevia può essere coltivata in vaso e tenuta in casa, su un terrazzo o su un balcone, l'importante è che sia esposta alla luce, ma protetta dal freddo eccessivo.
La stevia può essere coltivata anche in giardino oppure nell'orto, la semina si effettua in primavera, tenete presente che le piante necessitano di  annaffiature costanti, la stevia è una pianta perenne, ma in inverno è meglio metterla al riparo dal freddo, una serra può andare bene, la stevia è in grado di resistere a temperature fino ai 0 gradi, sotto questo limite va messa al riparo dal gelo.
 
I semi della stevia sono piccoli e sensibili, vanno conservati in luogo fresco e asciutto, lontano da luce e fonti di calore, mentre a semina effettuata le due condizioni indispensabili per la buona riuscita della semina sono calore ed umidità costante. 
 
 
  • Il calore non deve essere nè inferiore nè superiore ai 20°-25°, quindi va bene  seminare in primavera , piuttosto che  in estate , in quanto le temperature elevate influiscono anche sull'umidità. L'autunno non va bene per la semina della stevia perchè in questo periodo la Stevia , che è una pianta brevidiurna (il ciclo vegetale è influenzata dalle ore di luce), và in riposo vegetativo.
  • Altro aspetto fondamentale è l'umidità costante: i semi, una volta idratati, attivano una serie di reazioni enzimatiche che ne determinano la germinazione, se l'umidità non è costante, tali reazioni si fermano e il seme muore!
La semina inizia da Marzo, quando le  temperature iniziano a essere costanti.
Appoggiare i semi sul terreno, senza coprirli per evitare che vadano troppo in profondità, annaffiare nebulizzando acqua con uno spruzzino.
 
Dopo 10 giorni compaiono le prime foglioline.
 
La Stevia necessita di luce ed annaffiature costanti, effettuate solo quando la terra è asciutta.
 
 
 
Potatura della stevia
 
 
Per ottimizzare la produttività, la stevia va potata almeno due volte: prima e dopo la fioritura.
  • La prima potatura della stevia va eseguita quando raggiunge 10-12 centimetri di altezza, asportare gli apici vegetativi con tagli netti e obliqui al di sopra di una gemma, dalla quale si formerà un nuovo ramo. la stevia ha così la possibilità di crescere in larghezza, piuttosto che in altezza, e ottenere una notevole quantità di foglie dall'elevato potere zuccherino.
  • La seconda potatura va fatta subito dopo la fioritura ovvero dal mese di ottobre,  e dopo che tutti i semi siano stati raccolti: infatti in autunno la pianta generalmente comincia a seccare I semi della Stevia vanno raccolti nel momento in cui i fiori, piccoli e bianchi, iniziano a seccare.

 
La raccolta dei tralci va eseguita quando avranno raggiunto i 50 - 60 cm di lunghezza, perchè le foglie adulte hanno una capacità dolcificante maggiore delle foglie giovani.
La maggiore produttività della stevia inizia nella tarda primavera e prosegue fino all'inizio dell'Autunno.
 
 
 Durante questo periodo la stevia può essere coltivata all'esterno, esposta alla luce diretta, ma va innaffiata e concimata spesso, facendo attenzione ai ristagni di acqua che farebbero marcire le radici.
Se la stevia è coltivata in vaso, non mettere i sottovaso.
 
 
Produzione del Dolcificante
 
 
Una volta cresciuta  la pianta e raccolte le foglie si passa alla produzione del dolcificante che può essere:
 
 
  • Dolcificante in polvere ottenuto dalle Foglie di stevia essiccate 
  • Dolcificante estratto liquido di stevia
 
Il dolcificante in polvere si ottiene dalle foglie secche, basta lasciarle essiccare al sole per qualche giorno.
Una volta essiccate, le foglie di stevia possono essere polverizzate con un macinacaffè, un mixer frullatore  oppure manualmente.
 
 
 
L'estratto liquido di stevia si ottiene utilizzando i seguenti ingredienti:
 
  • 1 litro di alcool a 95°
  • 350 grammi di foglie fresche di stevia
  • 350 ml d'acqua
 
Mettere 350 grammi di foglie fresche di stevia in un litro di alcool a 95° e lasciando macerare il tutto per 15 giorni.
Filtrare la soluzione e diluirla aggiungendo 350 ml di acqua.
Riscaldare il tutto a fuoco lento  per evitare che possa infiammarsi per far evaporare l'alcool.
 
A questo punto bisogna far bollire la soluzione a fiamma vivace  fino a raggiungere la consistenza di uno sciroppo, la stevia non perde il suo potere dolcificante nemmeno a temperature elevate. 
 
Il potere dolcificante di questo concentrato a base di stevia è molto elevato, 200 grammi di sciroppo  ha  un potere dolcificante stimato pari a circa 14 chili di zucchero.
 
 

Nessun commento:

Come Curare le Emorroidi Metodo Olistico

Come Curare la Candida

Privacy

CookiesI cookies sono piccoli file di testo che vengono installati da parte di un sito Web sul browser dell’Utente e che registrano alcune informazioni relative alla sua attività di navigazione; tali dati, se i cookies non vengono disabilitati, vengono comunicati al sito che li ha installati ogni qualvolta l’Utente torna a visitarli.Questo sito non installa in modo automatico cookies di alcun genere.Per pubblicare gli annunci uesto sito utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti quali Google. In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci al fine di utilizzare questi dati raccolti (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Uno di questi cookies utilizzato da Google è chiamato DART. L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per gli utenti in base alla loro visita a questo sito e ad altri siti Internet: in questo modo saranno visualizzati annunci più pertinenti sia con i temi trattati nel sito che con l’inclinazione dei visitatori. Gli utenti possono reperire più informazioni, conoscere le opzioni disponibili e scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.

Disclaimer:

Questo sito è una raccolta di informazioni su libri, rimedi e prodotti naturali utili alla soluzione delle più svariate patologie, l'autore di questo sito declina ogni responsabilità sulla validità di tali metodi o prodotti , il lettore si assume la piena responsabilità dei rischi connessi a qualunque forma di trattamento, i consigli riportati in questo sito non possono sostituire alcun trattamento medico, se sospettate di avere problemi di salute rivolgetevi al vostro medico.