domenica 23 novembre 2014

Perchè Mangiare in Modo Corretto.



Siamo quello che mangiamo, non è una battuta, un adeguato regime alimentare può fare la differenza tra l'essere in piena salute ed energia, e il sentirsi sempre stanchi, affaticati, appesantiti, addormentati.

La scelta dei cibi, la combinazione degli alimenti, la quantità di cibo, sono i parametri da prendere in considerazione per una corretta alimentazione.

L'offerta alimentare moderna comprende cibi di ogni qualità, ma non tutti sono salutari, possiamo trovare cibi che intossicano e cibi che disintossicano.

Lo scopo principale del mangiare è quello di reintegrare gli elementi che l'organismo necessita per nutrire le varie parti del corpo, oltre a soddisfare le sensazioni di gusto del palato, oggi troppo spesso scegliamo cibi che riescono soddisfare il palato piuttosto che i cibi indispensabili alla sopravvivenza cellulare dell'organismo.

L'organismo umano è molto resistente, si adatta rapidamente anche al cibo che soddisfa solo il gusto, ma non nutre a sufficienza, il problema è che prima o poi avviene il crollo, e ci troviamo di fronte all'invecchiamento precoce, alla debolezza generalizzata, e la comparsa delle più disparate malattie.

Si definisce cibo inerte, il cibo che non possiede più gli enzimi e gli elementi nutritivi indispensabili al nutrimento cellulare; le lavorazioni industriali, l'inscatolamento, la conservazione, la cottura,... rendono il cibo non idoneo alla nutrizione.

Enzimi e elementi nutritivi si trovano in quantità solo nei vegetali crudi e nella frutta fresca.

La causa del decadimento del nostro organismo è la quantità eccessiva di cibo inerte che mangiamo, contro la scarsità di cibo ricco di enzimi e elementi nutritivi, il corpo si trova a digerire cibo che offre più scorie che elementi utili alla sopravvivenza, queste scorie si accumulano nell'organismo determinando un lento ma inesorabile avvelenamento.

Più il corpo si intossica e meno riesce ad eliminare i prodotti di scarto della digestione innescando un processo che determina indebolimento, invecchiamento e malattia.

Ecco perchè ci ritroviamo a 40 o 50 anni già stanchi e privi di energia, con il colesterolo alle stelle, la pressione alta, dolori vari e molti acciacchi.

Il problema sta nel modificare le  abitudini alimentari al fine di invertire questa tendenza, da notare che non appena iniziamo a mangiare bene, l'organismo inizia subito il processo di disintossicazione.

Anche le combinazioni alimentari sono importanti al fine di agevolare la digestione e l'assimilazione delle sostanze nutrienti.

La frutta non andrebbe mai mangiata dopo un pasto a base di farinacei o zuccheri raffinati, perchè gli zuccheri contenuti nella frutta reagendo con gli amidi tendono a fermentare producendo acidità, condizione che provoca gonfiore, bruciore di stomaco, stanchezza.

La frutta in genere sarebbe meglio consumarla lontano dai pasti principali, e possibilmente da sola.

In definitiva, tutto questo non vuol dire che dobbiamo diventare vegetariani o vegani per stare bene, anche se sarebbe la scelta migliore, ma aumentare progressivamente il consumo di vegetali crudi e frutta fresca a dispetto dei cibi che soddisfano solo il palato e non l'organismo, cercando di consumare almeno il 50% - 70% di vegetali crudi ad ogni pasto.

I benefici non tarderanno ad arrivare, io l'ho sperimentato sulla mia pelle, passando da un'alimentazione ricca di farinacei, latticini e carne, ad una ricca di verdura cruda, anche cotta, frutta fresca lontano dai pasti, carne e formaggi ne mangio ancora ma in misura limitata, pastasciutta, pizza e altri farinacei limitati ad una o max 2 volte a settimana, ho ottenuto una  significativa riduzione della pressione del sangue, ed una ritrovata energia e vitalità.


 

Nessun commento:

Come Curare le Emorroidi Metodo Olistico

Come Curare la Candida

Privacy

CookiesI cookies sono piccoli file di testo che vengono installati da parte di un sito Web sul browser dell’Utente e che registrano alcune informazioni relative alla sua attività di navigazione; tali dati, se i cookies non vengono disabilitati, vengono comunicati al sito che li ha installati ogni qualvolta l’Utente torna a visitarli.Questo sito non installa in modo automatico cookies di alcun genere.Per pubblicare gli annunci uesto sito utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti quali Google. In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci al fine di utilizzare questi dati raccolti (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Uno di questi cookies utilizzato da Google è chiamato DART. L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per gli utenti in base alla loro visita a questo sito e ad altri siti Internet: in questo modo saranno visualizzati annunci più pertinenti sia con i temi trattati nel sito che con l’inclinazione dei visitatori. Gli utenti possono reperire più informazioni, conoscere le opzioni disponibili e scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.

Disclaimer:

Questo sito è una raccolta di informazioni su libri, rimedi e prodotti naturali utili alla soluzione delle più svariate patologie, l'autore di questo sito declina ogni responsabilità sulla validità di tali metodi o prodotti , il lettore si assume la piena responsabilità dei rischi connessi a qualunque forma di trattamento, i consigli riportati in questo sito non possono sostituire alcun trattamento medico, se sospettate di avere problemi di salute rivolgetevi al vostro medico.